PRIMA CASA E COMUNIONE LEGALE

PRIMA CASA E COMUNIONE LEGALE

In caso di acquisto prima casa da parte di coniugi in comunione legale dei beni, si è sino ad oggi ritenuto che tutti i relativi oneri, tra cui il cambio di residenza nei 18 mesi, fossero da rispettare da parte di entrambi i coniugi. La Corte di Cassazione con sentenza 25888/16 ha stabilito che il requisito della residenza, ai fini dell’ottenimento dei benefici prima casa, vada riferito alla famiglia. Per la Corte, dunque, non rileva che uno dei due coniugi abbia una residenza diversa, p [...]

Continua a leggere

Vorrei scambiare il mio appartamento con quello di un amico. Come funziona la permuta della casa? A quale delle due parti tocca pagare le imposte?

Vorrei scambiare il mio appartamento con quello di un amico. Come funziona la permuta della casa? A quale delle due parti tocca pagare le imposte?

Il contratto di permuta, altro non è che uno scambio di due beni. La fattispecie più frequente riguarda il trasferimento di beni immobili. Se le parti, nell'ambito delle loro valutazioni, hanno stabilito che i beni da permutare hanno lo stesso valore, non sarà necessario pagare alcun conguaglio. Al contrario, se i due beni sono stati valutati diversamente, chi acquista il bene di maggior valore dovrà [...]

Continua a leggere

I possibili aumenti delle imposte di successione.

Di seguito un articolo che potrebbe anticipare in maniera corretta il probabile aumento delle tasse in caso di successione o donazione. Mi raccomando, il lettore dovrà fare molta attenzione ed avere capacità crititca. Non è assolutamente sicuro che accadrà, anche se, ormai, da molto tempo se ne parla. Ad oggi l'Italia, in materia di successioni e donazioni, da un punto di vista fiscale, è un paradiso. E [...]

Continua a leggere

Nuovo regime fiscale

Dal primo gennaio 2014, molte delle conosciute agevolazioni fiscali in materia di trasferimenti immobiliari, sono state abrogate. Molte, non tutte, contrariamente a quanto potrebbe pensarsi da una prima lettura della norma. L’articolo 10 del D. Lgs. 23/2011 stabilisce infatti, al comma 4, che in relazione ai trasferimenti immobiliari a titolo oneroso in genere, sono soppresse tutte le esenzioni e le agevolazioni tributarie, anche se previste in leggi speciali. Non trovano [...]

Continua a leggere

La recente legge di stabilità ha introdotto l’imposta del 4% per i contratti di locazione finanziaria aventi ad oggetto fabbricati strumentali, anche da costruire.
Chi è interessato dalla normativa?

Tutti gli utilizzatori di beni strumentali (in genere macchinari, capannoni e simili) che si servono del meccanismo fornito dal contratto di leasing per svolgere la propria attività. In buona sostanza, gli imprenditori. Vengono inoltre abrogati alcuni incentivi. Quali settori sono interessati? Praticamente tutti. Partiamo da un dato generale: per gli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di beni immobili in genere e atti traslativi o costitutivi di diritti reali imm [...]

Continua a leggere

Durante il 48° Congresso Nazionale del Notariato, sono state presentate sei proposte di legge per il rilancio del settore immobiliare e la ripresa economica del Paese.
In breve i punti di forza delle sei proposte.

Le proposte sono le seguenti e sono tutte finalizzate ad un’effettiva ripresa del settore immobiliare: - l’introduzione di una disciplina civilistica e tributaria specifica per il rent to buy (su questo punto, c’è stato l’intervento normativo che, tuttavia, non ha recepito per intero le proposte del notariato, lasciando molta incertezza sulla tassazione dell’atto) - la possibilità di cartolari [...]

Continua a leggere

Sono divorziato, la casa, di proprietà, è stata assegnata alla mia ex moglie. A che regime fiscale è sottoposta l’abitazione? Ci sono delle agevolazioni?

Se il trasferimento della casa familiare, o di una quota di essa, viene fatto in adempimento (ovvero al posto) dell’obbligo di mantenimento, in fase di separazione o divorzio, c’è la completa esenzione dalle imposte di registro, ipotecarie, catastali e di bollo. Attenzione: se però, anche negli ambiti sopra descritti, viene corrisposto un prezzo, il trasferimento viene tassato come ordinaria compravendita, senza alcuna esenzione. [...]

Continua a leggere

Godo del diritto di nuda proprietà di un appartamento ma sono intenzionato ad acquistarne un altro, destinandolo ad abitazione principale.
Quale tassazione mi verrà applicata?

Se la nuda proprietà è stata acquistata con agevolazioni prima casa, la compravendita sconterà le imposte seconda casa. Al contrario, se la nuda proprietà è stata acquistata senza agevolazioni, o con agevolazioni ma per successione, la compravendita potrà godere delle agevolazioni prima casa, anche se gli immobili si trovassero nello stesso comune. [...]

Continua a leggere

Molti si lamentano dei costi del notaio, ma nella parcella quanto incidono le imposte e le tasse riscosse per conto dello Stato?

In media si può parlare di un 70%, ma molto varia da atto ad atto. Si faccia l’esempio di una compravendita tra privati, in cui chi acquista può usufruire delle agevolazioni prima casa, per un prezzo di euro 150.000,00, di un immobile che abbia un valore catastale di euro 75.000,00. Su queste basi, il costo di un atto di compravendita potrebbe ammontare a circa euro 5.360,00, di cui euro 3.360,00 consistono in null’altro che imposta [...]

Continua a leggere

Per la stipula di un atto quali altre spese deve sostenere il professionista?

Ipotizzando il compenso di euro 2.000,00, da questi andrà detratto il 37% dei parametri, in questo caso circa 178,00 euro. Dopo andrà decurtato circa il 50% per i costi dello studio: ricerche svolte ai fini dell’atto (in conservatoria, catasto, archivio notarile), stipendi dei dipendenti, forniture dello studio, utenze, affitto o mutuo, licenze per i software e gli hardware, e via dicendo. Da quel che rimane, dovrà poi essere accantonata un’altra metà per il pagamento delle imposte sul [...]

Continua a leggere

Prima dell’atto il cliente può chiedere un preventivo?

Oramai, con la liberalizzazione delle tariffe, la richiesta di preventivo è all’ordine del giorno. L’errore è però pensare che tutti i preventivi si differenzino solo per il dato economico; chi deve fare un atto, oltre al preventivo, dovrebbe domandare quali attività vengono svolte, che tipo di ricerche, quale istruttoria, rivolgersi al notaio prima di andare in stipula. Ahimè non sono poche le volte in cui l’atto a basso costo ha comportato problematiche all’utente [...]

Continua a leggere

Quanto incide la parte di imposte e tasse che il notaio riscuote per lo Stato?

Molto. Non è possibile fare un conteggio od una percentuale sommaria. Quello che é sicuro é che il vero guadagno del Notaio, l'utile che percepisce, corrisponde ad un importo molto inferiore rispetto a quello che riceve dalle parti al momento dell'atto. Sul punto un esempio: si faccia il caso di una compravendita tra privati, in cui chi acquista può usufruire delle agevolazioni prima casa, per un prezzo di euro 150.000,00, di un immobile che abbia un valor [...]

Continua a leggere

Il Notaio che tipo di servizi offre in generale per il cittadino privato e per le aziende?

Ai clienti il Notaio ha il dovere di offrire soluzioni sicure e concrete, in tempi brevi, e con costi certi. Il Notaio svolge un’attività complessa che non si riduce alla sola stipula di un atto. Questa può rappresentare, in un’ipotetica valutazione percentuale, il 10-15% di tutto il lavoro che viene compiuto prima e dopo la lettura e sottoscrizione dell’atto. È come un iceberg: se ne vede solo la punta. Il Notaio offre la propria forte preparazione per consentire alle [...]

Continua a leggere

Da cosa é costituita la parcella di un notaio per le attivita' immobiliari?

Il costo dell'atto notarile comprende sia gli onorari e i compensi per l'attività professionale del notaio, sia l'ammontare delle imposte, delle tasse e delle spese dovute per l'atto notarile e per l'attività che per legge il notaio deve svolgere prima e dopo la stipula dell'atto notarile. Si faccia il caso di una compravendita tra privati, in cui chi acquista può usufruire delle agevolazioni prima casa, per un prezzo di euro 150.000 [...]

Continua a leggere

Nella compravendita immobiliare il notaio quali tutele offre a chi vende, compra e concede il mutuo (le banche)?

Il Notaio svolge una funzione sociale di grande rilievo in momenti essenziali della vita del cittadino e delle imprese. Compito del notaio è anche quello di tutelare i più deboli, quelli che non sono in grado di pagarsi l'avvocato migliore, quelli che comperandosi la prima ed unica casa della vita non possono rischiare niente e vogliono che ci sia qualcuno che garantisca loro che la casa è realmente disponibile, non ha ipoteche; qualcuno, cioè, che dia certezze. Ciò non v [...]

Continua a leggere

Quali sono le attuali aliquote delle imposte di donazione e successione?

Sul valore complessivo si applicano le seguenti aliquote: - 4%: coniuge e parenti in linea retta (genitori, figli, nonni, nipoti), su quanto va oltre, per ciascun erede o donatario, a 1.000.000 di euro (franchigia); - 6%: fratelli e sorelle, su quanto va oltre, per ciascun erede o donatario, a 100.000 euro; - 6%: altri parenti fino al quarto grado, affini (parenti del coniuge) in linea retta, nonché affini in lin [...]

Continua a leggere

Quali sono le attuali aliquote delle imposte ipotecarie e catastali?

Le imposte ipotecarie e catastali sono pari al 2% e all’1% del valore degli immobili, con un versamento minimo di 200 euro per ciascuna imposta. Queste sono dovute in 200 euro per ciascuna imposta, indipendentemente dal valore dell’immobile, quando il beneficiario ha i requisiti necessari per fruire delle agevolazioni “prima casa”. In questo caso è necessario attestare nella dichiarazione di successio [...]

Continua a leggere

Quando si pagano le imposte?

Le imposte di donazione all’atto, quelle di successione dopo che, una volta presentata la denuncia di successione, è effettuata la notifica dell’importo attraverso un avviso di liquidazione; le imposte ipotecarie e catastali vengono pagate al momento della donazione o prima della presentazione della denuncia di successione. Sono allo studio possibili modifiche in tema di imposte? Al momento non si sa nulla di concreto. Dal punto di vis [...]

Continua a leggere

Come funziona l’attuale tassazione sulle donazioni e sulla successione?

Bisogna operare una distinzione fondamentale. Da un lato ci sono le imposte di donazione ovvero successione che lo Stato chiede al cittadino di versare ogni qualvolta pervengano, a titolo di donazione o di successione, dei beni mobili, immobili, del denaro o altri cespiti che possano essere oggetto di una valutazione patrimoniale. Dall’altro lato, quando i beni donati o ereditati sono immobili, dovranno pagarsi anche le imposte ipotecarie e catastali [...]

Continua a leggere

Vendita prima casa, credito d'imposta e plusvalenza

Cosa succede se si cede la prima casa entro i primi 5 anni dalla data dell'acquisto? È possibile che si perdano le agevolazioni; lo Stato chiederà al venditore di versare la differenza tra le imposte seconda casa del 9% (10% se IVA) e le imposte prima casa del 2% (4% se IVA) versate al momento dell'acquisto. Oltre a questa differenza, scattano gli interessi e, in caso di ritardo, le sanzioni di legge. Il calcolo, inso [...]

Continua a leggere

notaionaddeo@gmail.com
011.9975970
Via Roma, 2
10072 Caselle Torinese (TO)