Could not execute. Error: 1064
LA CORTE DI CASSAZIONE CON LA SENTENZA DEL 14 DICEMBRE 2016, N. 52835, SEZ. III PENALE, DECIDE IN MATERIA DI PERTINENZE E RELATIVI PROVVEDIMENTI EDILIZI.

LA CORTE DI CASSAZIONE CON LA SENTENZA DEL 14 DICEMBRE 2016, N. 52835, SEZ. III PENALE, DECIDE IN MATERIA DI PERTINENZE E RELATIVI PROVVEDIMENTI EDILIZI.

Affinché un manufatto (nella specie una piscina) presenti il carattere di pertinenza, tale da non richiedere per la sua realizzazione il permesso di costruire, è necessario che esso soddisfi un'oggettiva esigenza funzionale dell'edificio principale, sfornito di un autonomo valore di mercato, di volume non superiore al 20% di quello dell'edificio principale, tale da non consentire, rispetto a quest'ultimo e alle sue caratteristiche, una destinazione autonoma e diversa.   [...]

Continua a leggere

notaionaddeo@gmail.com
011.9975970
Via Roma, 2
10072 Caselle Torinese (TO)