Nella compravendita immobiliare il notaio quali tutele offre a chi vende, compra e concede il mutuo (le banche)?

Nella compravendita immobiliare il notaio quali tutele offre a chi vende, compra e concede il mutuo (le banche)?

Il Notaio svolge una funzione sociale di grande rilievo in momenti essenziali della vita del cittadino e delle imprese.

Compito del notaio è anche quello di tutelare i più deboli, quelli che non sono in grado di pagarsi l'avvocato migliore, quelli che comperandosi la prima ed unica casa della vita non possono rischiare niente e vogliono che ci sia qualcuno che garantisca loro che la casa è realmente disponibile, non ha ipoteche; qualcuno, cioè, che dia certezze.
Ciò non vuol dire che non vi siano tutele per i cosiddetti contraenti forti; la funzione del notaio implica come naturale conseguenza una sua imparzialità senza se e senza ma.

Lo stesso istituto di credito che eroga il mutuo - ad esempio - ha la necessità di sapere, grazie all’attività di ricerca ed analisi del notaio, se l’immobile che ottiene in garanzia ipotecaria sia di effettiva proprietà del mutuatario e sia libero da formalità che possano pregiudicare l’iscrizione dell’ipoteca.
Il venditore, alla stessa maniera, deve essere sicuro che l’atto che verrà stipulato non sia fonte di eventuali contenziosi derivanti da un atto redatto in maniera generica, errata, frettolosa od omissiva.

L’attività del notaio è soggetta a stringenti controlli da parte dei consigli notarili, del Ministero della Giustizia (che ogni due anni sottopone a ispezione tutti gli atti dei notai attraverso i Conservatori degli Archivi Notarili) e delle Procure della Repubblica.

Il Notaio, inoltre, riscuote e versa allo Stato le imposte, senza alcun aggio, garantendo così, in maniera gratuita, il regolare flusso nelle casse dell’Erario.


 


COMMENTA IL POST

notaionaddeo@gmail.com
011.9975970
Via Roma, 2
10072 Caselle Torinese (TO)