Legatamente alla compravendita il notaio si occupa anche di verificare la regolarità edilizia dell'immobile, l'agibilità e conformità dei dati catastali?

Legatamente alla compravendita il notaio si occupa anche di verificare la regolarità edilizia dell'immobile, l'agibilità e conformità dei dati catastali?

Per gli atti immobiliari da lui predisposti, il notaio abitualmente accerta mediante l'esame dei pubblici registri se negli ultimi venti anni risultino a carico degli immobili ipoteche, pignoramenti, sequestri, servitù o altri vincoli che ne limitino la disponibilità o il godimento.
Il notaio deve rifiutarsi, inoltre, di stipulare una compravendita di un immobile abusivo (è classico l’esempio dell’immobile realizzato senza i necessari permessi edilizi).

Non sarà possibile, inoltre, stipulare un atto relativo ad un immobile i cui dati catastali non corrispondano a quelli di fatto esistenti (si pensi ad una planimetria catastale che riporti una cantina abbinata all’alloggio diversa da quella oggetto di compravendita).
Un cenno, in ultimo, è doveroso quanto all’agibilità.

Anche se non espressamente previsto, è opportuno, in sede di compravendita, porsi il problema relativo alla sussistenza o meno del certificato di agibilità (in precedenza abitabilità).
Ciò, poiché, da alcuni anni, la giurisprudenza, con riguardo agli atti aventi ad oggetto beni immobili sprovvisti di tale certificato, ha legittimato richieste di risarcimento danni o di annullabilità del contratto, fatta salva diversa pattuizione tra le parti.

Con una sentenza molto recente (Cassazione, sentenza 21 giugno 2012, n. 10296), inoltre, la Corte di Cassazione ha deciso che “il notaio incaricato della stipula di un atto di compravendita immobiliare risponde dei danni patiti dall'acquirente a causa dell'assenza nell'immobile dei requisiti per il rilascio del certificato di abitabilità … quando non sia dimostrato che il professionista abbia informato il cliente di tale situazione e delle sue possibili conseguenze”.

È lo stesso Notaio, dunque, che deve preoccuparsi di affrontare l’argomento al fine di evitare che l’atto da lui predisposto possa essere fonte di contenzioso, offrendo le debite garanzie tanto al venditore quanto al compratore.


 


COMMENTA IL POST

notaionaddeo@gmail.com
011.9975970
Via Roma, 2
10072 Caselle Torinese (TO)